Fatiscenti, rumorose, inquinanti, ma colorate e suggestive. Le auto a L'Avana sono così e la tentazione di girare per la città, magari nelle calde e limpide serate estive, a bordo di una sfavillante decapottata color rosa, o verde, è irresistibile.

Sono le auto pre-rivoluzione (1959), che gli Americani in fuga non sono riusciti a portare con sè. 
Ormai sono il simbolo di L'Avana, dove i turisti arrivano a frotte. Vengono per vedere un paese che da 60 anni vive in termini reali le conseguenze della rivoluzione, ma dove tutti si affrettano a far vedere come si stava prima: musica, rhum e auto lussuose incluse.

Add comment


Security code
Refresh