Novità

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

Girare a piedi per Londra è un modo per apprezzare veramente questa città e per scoprire 

attrazioni e piccoli tesori ad ogni passo.

L'offerta di "camminate guidate" è veramente infinita. Se volete farlo con una guida di alto livello e soprattutto approfittando dell'occasione per un full immersion di inglese, provate alla  London Walks, che ogni giorno vi porta nei luoghi piu' belli e poco conosciuti della città. 

 Il Big Ben, emblema della città

Uno dei percorsi piu' panoramici è invece quello che vi descrivo di seguito, che potete fare tranquillamente da soli.
Si inizia dal Big Ben, la torre oraria piu' famosa del mondo (fermata metro: Westminster).

Prendete il ponte che attraversa il Tamigi (Westminster Bridge) da cui si gode la migliore e piu' famosa vista su House of Parliament e la Victoria Tower.
Appena attraversato il ponte, si scende a sinistra verso la London Eye, la grande ruota che gira lentamente e che offre una vista incredibile non solo sulla città, ma anche sui dintorni. Un giro sulla ruota è un po' costoso (circa 36 Euro per un adulto), ma ne puo' valere la pena.
Dal London Eye inizia un percorso pedonale (il  Southbank Walk) che vi condurrà, con qualche piccola interruzione, fino al Tower Bridge. Lungo il percorso si trovano musei, punti panoramici e luoghi storici che vi faranno trascorrere molto piacevolmente una mezza giornata. Non mancheranno poi ristoranti, pubs e Cafè per tutti i gusti.
Appena prima del London Eye si trova l'Acquario di Londra ed il London Film Museum.  Poi, preseguendo verso nord, si aprono sulla destra i Jubilee Gardens. Si passa sotto ad un primo ponte ferroviario (con a fianco anche un percorso pedonale che consente di attraversare il Tamigi e di arrivare alla stazione di Charing Cross), mentre il fiume comincia a curvare verso destra. Si costeggia quindi la Festival Hall, contornata di Caffè e Ristoranti, si passa ancora sotto al Waterloo Bridge e successivamente al Blackfriars Bridge, il famoso ponte dei Frati Neri a noi tristemente noto per le oscure vicende che riguardavano il banchiere Calvi.

[caption id="attachment_459" align="alignright" width="300" caption="The Tate Modern dal Millenium Bridge"][/caption]

Da questo punto il percorso pedonale prende il nome di Jubilee Walke in alcuni punti si allontana di qualche decina di metri dal fiume. E' comunque sempre ben segnalato e non ci si puo' perdere. Appena passato il Blackfriars bridge, si intravede sulla destra la grande costruzione in mattoni rossi della Tate Modern, una vecchia centrale abbandonata e recuperata come Galleria d'Arte moderna, che merita senz'altro una sosta ed una visita. Contiene opere dei piu' importanti artisti moderni e contemporanei, mostre tematiche, performances artistiche e seminari di approfondimento, il tutto presentato con l'utilizzo dei piu' moderni strumenti mediatici e tecnologici. Dal panoramicissimo bar del settimo piano, si gode una splendida vista sulla City, raggiungibile in pochi minuti attraversando il Millennium Bridge, costruito, per la fine del millenio, esattamente di fronte alla Tate Modern.

[caption id="attachment_460" align="alignleft" width="300" caption="The Millennium Bridge verso la City e St.Paul Cathedral"][/caption]

Riprendendo il cammino lungo il fiume, si trova subito lo "Shakespeare's Globe", una recente (1997), ma molto fedele ricostruzione del Globe Theatre, di epoca elisabettiana, in cui lavoro' William Shakespeare, che era anche proprietario di una quota. Si tratta di una costruzione circolare interamente in legno di quercia, al cui interno c'è un palcoscenico aperto su tre lati, circondato da un cortile scoperto e da tre livelli di gallerie per il pubblico. E' percio' un teatro molto particolare, che favorisce il contatto tra attori e pubblico, facendo rivivere la magica atmosfera che circondava il teatro quattro secoli fa. L'originale, del 1599, ando' distrutto pochi anni dopo l'inaugurazione. Nuovamente ricostruito, cadde in disuso e fu abbattuto definitivamente nel 1644.
Riprendendo il cammino lungo il fiume, si oltrepassano altri due ponti (uno stradale, il Southwark Bridge e uno ferroviario) e, allontanandosi di qualche decina di metri dal fiume, si raggiunge il quartiere di Borough - Southwark, con interessanti attrazioni.
La prima è la ricostruzione (1973), ancora molto fedele, del Golden Hinde (La Cerva dorata, ma inizialmente battezzato Pelican), un galeone con cui Sir Francis Drake's circumnavigò il globo dal 1577 al 1580. La riproduzione ha effettivamente solcato gli oceani fino al 1996, anno dal quale galleggia appunto in questo molo lungo il Tamigi, meta di centinaia di scolaresche e di turisti. E' comunque interessante visitarla, almeno per rendersi conto degli spazi angusti in cui vivevano, per anni interi, i marinai dell'epoca alla scoperta di nuovi mondi.
Accanto al galeone, affacciato sul Tamigi, c'è un altrettanto interessante pub, dove consiglio di fare una sosta e di concedersi qualche piatto tipico accompagnato da ottima birra.

Da qui non si puo' proseguire lungo il fiume, ma bisogna rientrare un po', lungo Cathedral Street dove si affaccia, come suggerisce il nome, la Southwark Cathedral, nota anche come St.Mary Overie (Over the River). Si tratta di una chiesa del 1273, a croce latina, con tre navate, transetto e una grande torre: una delle prime e piu' importanti costruzioni gotiche della città. L'interno è molto elegante e merita senz'altro una visita.

[caption id="attachment_461" align="alignright" width="225" caption="La navata centrale di Southwark Cathedral"][/caption]

Proprio di fronte alla cattedrale, sull'altro lato della strada, inizia il Borough Market, un mercato coperto dedicato principalmente ai generi alimentari, sia inglesi che internazionali, aperto però solo dal giovedi al sabato. Vi si possono trovare varie bancarelle dove si cucinano specialità locali e internazionali: dagli involtini primavera cantonesi alla polenta e funghi nostrana, per non parlare di dolci e pasticcini vari.
Se il mercato è chiuso, al numero 1 di Bedale Street (la continuazione di Cathedral Street), c'è la Patisserie Lila, degna di nota per le sue torte "fatte in casa".

Il percorso continua raggiungendo l'incrocio tra Bedale Street e Borough High Street e girando a sinistra su quest'ultima trafficata via. Dopo 100 metri si gira a destra su Duke Street Hill. Si oltrepassa il London Dungeon (il Museo del terrore, dove si paga per farsi spaventare da attrazioni sempre nuove e sanguinolente) e, all'altezza del Winston Churchill's Britain at War Experience (il Museo della seconda guerra mondiale) si attraversa "The Hays Galleria" sulla sinistra (un tempo fabbrica di birra, poi, dal 1850 circa e per 100 anni trasformato in un molo coperto, da cui nel XIX secolo transitava l'80% del tea importato dalle navi inglesi), si ritorna in riva al fiume e si prosegue verso est.

Per gli appassionati di navi militari, si puo' visitare la HMS Belfast, una nave Museo del tempo della seconda guerra mondiale (che compare anche nel film Harry Potter e l'ordine della Fenice), ormeggiata nel Tamigi e collegata da una passerella.

Proseguendo ancora verso est si giunge finalmente alla City Hall, una costruzione futuristica in vetro che ospita il governo dell'area metropolitana di Londra (la City piu' tutta la periferia). Costruita da Norman Foster nei primi anni del 2000, è una costruzione molto interessante a forma di uovo (per minimizzare la superficie esterna e risprmiare energia) o, come la definì Livingstone, il primo sindaco ad utilizzarla, un "testicolo di vetro". Al suo interno c'è un percorso elicoidale, una specie di passerella che sale in cima fino alla "London Living Room" (raramente aperta al pubblico) da dove si gode uno spettacolo notevole sul Tower Bridge e sulla City. Sul pavimento del piano seminterrato si trova una enorme foto aerea di Londra, dove, camminandoci sopra, si possono riconoscere tutti i luoghi piu' noti della città.

Appena fuori della City Hall, una scalinata porta sul Tower Bridge, tra i monumenti piu' caratteristici di Londra, che si puo' attraversare a piedi ammirandone gli enormi tiranti azzurri e le eleganti torri di sostegno. Sull'altro lato del ponte si trova la Tower of London (vedi il post The Ceremony of the Keys), nei cui pressi c'è la fermata della metro Tower Hill.
Qui si conclude questa piacevole camminata lungo il Tamigi.

Speciale Londra

Londra è un po' la nostra seconda città, forse il posto in Europa dove abbiamo trascorso piu' tempo, dopo Milano.

Girare a piedi per Londra è un modo per apprezzare veramente questa città e per scoprire 

Se utilizzare l'Underground per spostarsi a Londra assicura tempi certi e massima velocità

La "Ceremony of the Keys" (la Cerimonia delle Chiavi) è una di quelle manifestazioni

Il viaggio in Cina - 2008


Da molto tempo volevamo andare in Cina, ma per un motivo o per l'altro non c'eravamo mai riusciti. Dopo aver visitato quasi tutto il sud-est asiatico, pero', non potevamo aspettare ancora, 
quindi, finalmente, ci siamo arrivati.

L'India

In India ci siamo andati due volte. L'India è grande come un continente ed anche con due viaggi si riesce a visitarne una parte veramente limitata.

Il viaggio in Birmania - 2006


Il Myanmar e' una specie di paese incantato, quasi un salto indietro nel tempo, quando la vita quotidiana si svolgeva secondo ritmi molto diversi da quelli che ormai ci sono consueti.

Showcases

Background Image

Header Color

:

Content Color

: